L’Rcs Academy apre ai corsisti delle ultime edizioni

Chiusa per i due anni della pandemia, la sala Buzzati del Corriere della Sera riapre per accogliere le edizioni attuali dei master in “giornalismo” ed in “comunicazione”. E lo fa con una tavola rotonda su due temi di attualità: quello dell’elezione del Presidente della Repubblica e quello della guerra in Ucraina.

Un incontro nella sala dedicata a Dino Buzzati (lo scrittore anche firma del Corsera) dove si svolgono le iniziative off del quotidiano. Aperto ai corsisti, ha visto la partecipazione di diversi inviati e corrispondenti. Diretta streaming per la gestione delle informazioni nel conflitto in Ucraina.

Francesco Battistini ha spiegato cosa significhi essere giornalisti in zone di guerra “non è poi così diverso da altre situazioni “ordinarie”.. solo che devi prestare più attenzioni e usare maggiori cautele.”

L’inviato Battistini

Sono intervenuti da remoto il corrispondente da Mosca, Marco Imarisio, quello da Berlino, Paolo Valentini e l’analista politico, Fabrizio Dragosei.

Valentini si è soffermato sulla figura di Putin e su quali siano le sue intenzioni rispetto all’aggressione dell’Ucraina. “Lui stesso – ha ricordato il corrispondente – ha ammesso di voler riunificare la Russia così come era prima della caduta del Muro (l’ex URSS), ciò che lui considera come la più grande sconfitta geopolitica recente”.

Imarisio invece ha sottolineato le ripercussioni della guerra sulla Federazione russa, a cominciare dalla svalutazione del rublo. Dragosei infine ha illustrato la strategia militare dell’esercito russo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: