La XXVII edizione del premio Energheia

A Matera è un appuntamento che si ripete ormai dal 1994, da quando un gruppo di giovani, con la passione della letteratura, hanno dato vita all’associazione che prende il nome dall’accezione greca di energia. Una kermesse che negli anni ha visto passare decine da autori illustri tra i giurati, centinaia di partecipanti e migliaia di lettori.

L’ultima iniziativa è stata quella della digitalizzazione di alcuni volumi, “la biblioteca digitale”.

“Abbiamo trasformato in e book alcune cronache del XVI secolo – spiega uno dei componenti dell’associazione – attribuite al “nostro” Lupo Protospata. “Breve Chronicon” è un volume che è stato possibile creare anche grazie ai preziosi consigli di una casa editrice e che è stata scaricata ben venticinquemila volte.”

Questi ed altri libri elettronici, relativi al territorio e digitalizzati da testi esistenti presso la Biblioteca “T. Stigliani” di Matera, la Biblioteca del Museo “D.Ridola”, l’Archivio Storico Privato della Famiglia Giuralongo e privati cittadini, sono infatti scaricabili gratuitamente dal sito del premio.

“Una delle cose importanti del libro digitale – continua – è quella di avere un indice molto ampio che ti permette una navigazione nell’ipertesto.”

Una kermesse che si terrà in cinque incontri, dall’8 settembre al 3 ottobre, e che vedrà il suo culmine con la premiazione dei concorrenti per le diverse sezioni del premio.

Un pensiero su “La XXVII edizione del premio Energheia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *